L’Area Chirurgica è sviluppata nelle sezioni di:
Chirurgia generale, indirizzata particolarmente a interventi su cute-sottocute e sistema muscolo tendineo, chirurgia della mano, ernie addominali e inguinali, chirurgia venosa degli arti
ORL, si occupa prevalentemente delle patologie relative a naso e seni paranasali
Ortopedia, impegnata in particolare nella chirurgia protesica (protesi d’anca e ginocchio) e negli interventi in artroscopia, opera in stretta collaborazione con l’Area Riabilitativa.

La sezione Ortopedica è considerata un’eccellenza per la Struttura, effettuando circa 1.000 interventi l’anno, di protesica articolare.
La struttura, inoltre, è da anni impegnata nella riduzione dei rischi di contrazione e trasmissione di malattie infettive fra pazienti, operatori sanitari, visitatori tanto che, a tale scopo, è presente in struttura dal 2004 un comitato di controllo per la lotta alle infezioni correlate all’assistenza.
In particolare la chirurgia protesica partecipa da anni studi nazionali sulle infezioni protesiche in ortopedia, ottenendo risultati che ci pongono fra i migliori centri ortopedici nazionali.
Sono stati seguiti negli anni oltre 8000 pazienti operati di protesi ed il risultato è di una percentuale di infezione molto bassa (da 4 a 10 volte inferiore rispetto alla media nazionale).

La Casa di Cura, per l’attività chirurgica, dispone di 3 sale operatorie, e locali annessi, operativi sulle 24 ore. L’Area dispone inoltre di posti letto di osservazione post-operatoria.
E’ prevista l’attivazione al bisogno della terapia intensiva, dedicata solo ai pazienti operati.


COME ACCEDERE

II ricovero presso l’area chirurgica è sempre programmato, secondo le liste d’attesa e previa visita medica ambulatoriale svolta da un medico specialista operante presso la nostra struttura.
Il chirurgo della struttura, valutata appropriatezza, priorità e sicurezza del paziente, propone il ricovero per l’intervento consigliato.
Tutte le proposte di ricovero trasmesse dai Chirurghi alla Casa di Cura sono registrate in un’agenda informatizzata, alimentando la lista d’attesa dei ricoveri.
Il Caposala dei reparti chirurgici, valutata la disponibilità della Sala Operatoria e sentiti il Primario del Reparto ed i medici liberi professionisti, organizza le richieste confluite nella lista di attesa informatizzata, attraverso la quale gestisce le convocazioni dei pazienti per effettuare:

  • gli esami di pre-ricovero,
  • il ricovero, una volta ricevuto il nullaosta dell’anestesista.

L’impegno della Struttura è quello di garantire al paziente la congrua ed appropriata assistenza nel rispetto dei criteri di accesso stabiliti dalle norme regionali e in modo trasparente, in base all’ordine di presentazione delle proposte di ricovero e della priorità clinica stabilita dai medici della Struttura.


PRE-RICOVERO

I ricoveri per intervento chirurgico sono preceduti da pre-ricovero, ossia una fase di valutazione delle condizioni cliniche e del rischio anestesiologico.
La valutazione in prericovero prevede una visita del Medico Anestesista e gli esami/indagini diagnostiche previste dai protocolli diagnostico-terapeutici relativi alla patologia affrontata.


DOCUMENTI NECESSARI per il pre-ricovero:

  • lettera del medico chirurgo-ortopedico di indicazione all’intervento;
  • scheda di accesso compilata dal medico di base;
  • impegnativa del medico di base compilata correttamente come da indicazioni telefoniche fornite dalla segreteria;
  • tessera sanitaria magnetica in corso di validità;
  • oltre la tessera sanitaria magnetica anche la tessera sanitaria cartacea (solo per i cittadini italiani residenti all’estero o di altra nazionalità);
  • radiografie, rmn, tac precedenti, correlate alla patologia da trattare;
  • eventuali visite specialistiche eseguite per malattie recenti e/o in atto (esempi: visite neurologiche, cardiologiche, nefrologiche, per epatopatia);
  • elenco di tutti i farmaci che assume;
  • per i pazienti cardiopatici (aritmia, cardiopatia ipertensiva-ischemica-valvolare ecc.): una visita cardiologica eseguita non piu’ di 6 mesi prima;
  • per i pazienti portatori di pace-maker o icd (defibrillatore intracardiaco): controllo dell’apparecchio effettuato non oltre 1 anno prima;
  • per i pazienti oncologici: referto di visita di controllo effettuata non oltre 6 mesi prima;
  • per i pazienti con storia di recenti flebiti o trombosi degli arti inferiori: recente eco color doppler per vasi venosi.

Medici Responsabili
Responsabile chirugia generale:Dr. Maurizio Longo
Responsabile chirugia ORL: Dr. Alessandro Varini
Responsabile ortopedia: Dr. Giovanni Mazzarol
Responsabile blocco operatorio e terapia intensiva/osservazione post-operatoria: Dr. L. Bersanetti

Caposala e contatti
Caposala reparto: Riccardo Bearzi Tel. 041.5071-822
Caposala blocco operatorio e area intensiva: Scaldelai Romina Tel. 041.5071-829  041.5071-863

Contatti
Reparto:
Tel. 041.5071-800 – 822
e-mail: chirurgia@policlinicosanmarco.it

Segreteria Pre-ricoveri:
Tel. 041/50 71 806 – 810 – 814

 

CONTATTI

Centralino

Tel: 041 5071611

Segreteria direzione

Tel: 041 5071618
Fax: 041 0998222

Accettazione

Tel: 041 5071695

URP

Tel: 041 5071618

urp@policlinicosanmarco.it